fbpx

Descrizione

 

 

 

Eduardo Scarpetta (1853-1925) è stato il più importante attore e autore del teatro napoletano tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento. Capostipite della dinastia teatrale degli Scarpetta-De Filippo (Eduardo, Titina e Peppino De Filippo erano suoi figli naturali), creò il teatro dialettale moderno.

 

– Oh, povera signora, quanto me fa pena! Ma la figlia pure è pazza?
– La figlia steva bona, ma facendo compagnia alla mamma ccà dinto tanto tempo, mò sbarea pur’essa

(Eduardo Scarpetta, “’O miedeco d’e pazze”)

 

“’O miedeco d’e pazze” è una delle ultime commedie di Scarpetta. Scritta nel 1908, fu tratta da un’opera brillante di Karl Laufs, commediografo tedesco di incerta fama. Nell’elaborazione creativa di Scarpetta l’intera vicenda si ravviva di una comicità più dichiarata, realizzata non solo sul piano della riscrittura del testo stesso ma anche sul consolidamento della struttura narrativa, intessuta nell’equivoco e nell’intrigo. Ebbe enorme successo e fu oggetto di una fortunata versione cinematografica nel 1954 per la regia di Mario Mattoli con la partecipazione in qualità di protagonista di Totò, e dell’adattamento di Eduardo De Filippo che la portò in scena nella stagione 1956/57.

 

COLLANA Teatro da leggere, 7 – Il teatro è un luogo magico al quale ciascuno, anche solo leggendo, può accedere

 

  • Copertina flessibile: 76 pagine
  • Editore: Intra S.r.l.s. (14 febbraio 2020)
  • Collana: Teatro da leggere
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8894511383
  • ISBN-13: 978-8894511383
  • Peso di spedizione: 136 g
  • Prezzo: € 4,99

 

In copertina “giallo Napoli”

“Oltre la soglia” di Carla Cascone © (carlacascone84@gmail.com)